Suomy nasce in Italia nel 1997 come linea di caschi racing per volontà di Umberto Monti.
L’attività dell’azienda italiana è strettamente legata al mondo delle corse da cui attinge preziose informazioni per lo sviluppo e la creazione dei caschi.

Nel 2000 Suomy firma un importante accordo di partnership con Ducati al fine di sviluppare numerose attività di comunicazione e PR in co-marketing.
I piloti Superbike Ducati cominciano ad utilizzare caschi Suomy.
Nel 2001 Suomy raggiunge i massimi livelli e con Max Biaggi ottiene il terzo posto nel Mondiale 500 GP.
Suomy diventa un marchio “cool”, subito identificato tra gli appassionati di moto.

L’Azienda continua ad investire in tecnologia e sviluppo del prodotto.
Il team-work Suomy lavora a stretto contatto con i piloti da cui raccoglie preziosi suggerimenti  che poi vengono trasformati in dettagli utili non solo ai piloti ma anche agli utenti finali, si perché i caschi usati in pista saranno gli stessi venduti nei negozi.
Nasce il casco Extreme che per anni sarà il top di gamma Suomy.
Un casco all’avanguardia per l’epoca, realizzato in 3 calotte, con interni completamente personalizzabili e rivestiti in Alcantara, visiera idrofobica, anti-fog ed antigraffio, sistema safety lock e ventilazione studiata per l’uso esasperato in pista che mantiene la testa fresca anche  a temperature elevate, la chiusura è di tipo “race” con anello D.
Un vero successo tra il pubblico che trova in questo casco sicurezza e comfort .

Nel corso degli anni Suomy è alla costante ricerca di modi per aumentare la consapevolezza del proprio marchio e per rafforzare la soddisfazione dei propri clienti.
Nasce il “Suomy planet”.
L’estensione del marchio porta l’azienda ad essere presente in settori diversi:  profumeria, articoli di pelletteria e valigeria, abbigliamento bambino, accessori per la scuola, orologeria e minigioielleria, abbigliamento sportswear, abbigliamento tecnico.
Viene persino allestita un’auto, la Seat Leon Capirex 240CV in edizione Limitata e numerata, 65 esemplari.
Nel 2008 Suomy realizza i primi negozi monomarca all’interno dei maggiori outlet italiani ed all’estero, negozi in cui si possono trovare tutti i prodotti legati al marchio.
Nel 2009 Umberto Monti crea la Suomy Latino America in collaborazione con un partner argentino. Si tratta di una “sister company” che produce localmente caschi in materiale termoplastico utilizzando stampi provenienti direttamente dagli stabilimenti italiani Suomy. E’ un passo importante, una partnership che permette al marchio Suomy una maggiore penetrazione nel mercato sudamericano.

Un susseguirsi di successi negli anni, sia nella realizzazione e vendita dei prodotti sia nel campo delle corse dove Suomy conquista ben 19 titoli mondiali, l’ultimo, grazie a Max Biaggi, nelle derivate di serie, nel 2010.
Il 2010 è anche l’anno in cui Suomy torna al cross: nasce MR JUMP, un casco aggressivo e leggerissimo, solo 900 grammi, che incontra subito il favore dei maggiori team e piloti di MX1 e MX2.

L’obiettivo è sempre lo stesso: garantire la qualità di un prodotto tecnologicamente all’avanguardia e “made in Italy” attraverso la passione per le gare e l’ambizione di vincere il prossimo mondiale.