MOTO GP: Debutto sfortunato per Capirossi - CROSS: Vittoria del team LCS in Inghilterra

Domenica 20 Marzo 2011 16:03

MotoGp . Qatar Losail (20 Marzo 2011)
Un inizio decisamente sfortunato per il pilota Suomy Loris Capirossi. Dopo poche curve dal via il suo compagno di squadra ha perso il controllo del posteriore della sua moto che alzatasi in aria ha colpito con la ruota anteriore la leva della frizione di Loris Capirossi. Il pilota Suomy è riuscito a rimanere miracolosamente in pista, ma dopo due giri è rientrato al box per un forte dolore alla mano sinistra.

Loris Capirossi:
"Deluso, ma nelle corse sono cose che possono succedere. Mi spiace molto che sia dovuto succedere con il mio nuovo compagno che non ha comunque colpe. Ripeto, nelle corse può accadere di tutto. Ora speriamo che la fortuna giri e ci venga un po' incontro. L'unico aspetto positivo è che la mano non è rotta, sentivo molto dolore e qualche preoccupazione l'ho avuta, ma a Jerez ci saremo!"

Ottimo esordio per il team Repsol Honda che vede sul podio Stoner (1°)  e Pedrosa (3°) mentre il campione in carica Jorge Lorenzo sale sul secondo gradino del podio.

Cross . Regno Unito Hawkstone Park (20 marzo 2011)
Il team CLS Monster Energy Kawasaki Pro Circuit ha trascorso un weekend di successo, sia con Tommy Searle che con Max Anstie ad Hawkstone Park. Tommy ha vinto la classe MX2 in questo evento pre stagione internazionale, mentre Max ha festeggiato il suo primo successo sul terreno di casa nella classe Pro, vincendo la super finale. 
Hawkstone Park è uno dei circuiti leggendari nel Regno Unito. Il circuito collinare è duro ed impegnativo, ma non è stato un problema per Tommy, che ha dominato la classe MX2 e realizzato ottimi tempi. Stava conducendo la gara della super finale -quando ha sentito uno strano rumore e si è ritirato per  evitare danni alla sua moto. Una perfetta opportunità per Max, che, trovandosi in seconda posizione, ha subito ottenuto la leadership e  conquistato la sua prima vittoria in "casa" completando il successo complessivo della squadra, che ora si trasferisce nel sud della Francia per il terzo round della serie francese a Pernes les Fontaine .

Tommy Searle: "Mi sono sentito a mio agio a Hawkstone, dove ho realizzato giri veloci e sono rimasto al comando della classe MX2. Avrebbe potuto essere una giornata perfetta poiché stavo conducendo anche la super finale, la nostra moto è incredibile e mi sento pronto per il GP di adesso. Abbiamo un’altra gara la prossima settimana in Francia, sarà un altro buon allenamento per noi ".

Max Anstie: "Tutto sta andando bene, e io ero così contento di correre in Inghilterra! Mi sono divertito parecchio durante le prove dove mi sono qualificato al quarto posto proprio alle spalle di Tommy, Osborne e Tonus. Nella prima gara ero in terza posizione, quando hanno esposto la bandiera rossa, è stato un buon risultato per me. Poi nella seconda manche ero in quarta posizione, ma negli ultimi cinque giri ho avuto un piccolo problema. Nel super finale ho tirato tantissimo ed è stata una grande sensazione vincere questa gara in casa davanti alla 450 di Ramon, Leok, Simpson e Desalle. Vorrei ringraziare il team per il loro supporto, tutti stanno lavorando duro e c'è una bella atmosfera. "



   

Nuova Colorazione per il Cross MR JUMP

Giovedì 10 Marzo 2011 00:00

Suomy Mr Jump è già nei negozi in  5 varianti colore e 2 mono colore.
Lo staff Suomy si diverte parecchio a  giocare con le grafiche ed è sempre alla ricerca di nuove colorazioni.
Nasce così una nuova variante per il neonato casco cross: Mr Jump Black Magic dove il nero è protagonista, molto simile ai caschi preparati per il team Kawasaki CLS.

MR JUMP, è un casco studiato nei minimi dettagli a livello di comfort interno, tecnologia di costruzione, affidabilità e ovviamente, sicurezza dell’utente finale.
Ma non solo: nel progetto MR JUMP sono state introdotte soluzioni tecniche all’avanguardia. Il nuovo composito utilizzato, un mix di diverse tipologie di tessuti stratificati e incrociati in modo tale da ottenere il massimo delle prestazioni con il minimo peso, fornisce alla calotta una rigidità unica nel suo genere con un considerevole alleggerimento del peso complessivo del casco (meno di un chilo!).
La particolare forma della calotta inferiore è stata studiata per ridurre gli angoli di impatto con il corpo del pilota e permette il perfetto abbinamento con i più moderni tutori di protezione per il collo.
L’aerazione sulla mentoniera è removibile e lavabile.
Il casco MR JUMP è stratificato a mano ed è un prodotto completamente “MADE IN ITALY” .
   

Ben Townly si infortuna Tommy Searle si allena con il nuovo Suomy Mr Jump

Mercoledì 23 Febbraio 2011 15:30

Ben Townley si è infortunato durante un allenamento in  Nuova Zelanda. Il Campione del Mondo 2004 MX2 ha rotto la mandibola ed è stato sottoposto ad intervento chirurgico.
L’intervento, eseguito con  successo, costringerà Ben a riposo per un paio di settimane prima di venire in Europa ed iniziare la sua nuova sfida dopo i successi ottenuti negli Stati Uniti.
"Stavo completando gli ultimi 30 minuti di allenamento giornaliero quando la moto mi si è messa di traverso in un salto e nell'atterraggio ho battuto il mento sul manubrio. Fortunatamente la frattura era composta ed è stato sufficiente mettermi una placca. E’ un po' scomoda ma ne ho passate tante in questi ultimi anni, sono certo che mi rimetterò rapidamente ", ha dichiarato Townley.
Il pilota  tornerà in Europa tra poche settimane prima della gara d'apertura del Campionato Mondiale FIM MX1 a Sevlievo (Bulgaria) il 10 aprile.
Notizie positive provenienti dagli Stati Uniti, dove Tommy Searle e Max Anstie si stanno allenando da Dicembre in California per prepararsi al Campionato Mondiale MX2. Lavorando a stretto contatto con il personale di Mitch Payton, entrambi i piloti assistiti da Harry Nolte e Yann Lozano, hanno provato la loro Kawasaki Pro Circuit ed il nuovo casco Suomy MR JUMP. E’ un peccato per Ben, ma sappiamo quanto è forte sia mentalmente che fisicamente e siamo sicuri che sarà pronto per la Bulgaria. Per quanto riguarda Tommy e Max vorrei ringraziare Mitch e il suo team, per aver dato un grande sostegno ai nostri piloti durante la loro preparazione in California. Essi saranno di nuovo in Europa tra pochi giorni" ha spiegato il proprietario del team, Jean Jacques Luisetti.
   

Nuovo team e nuovo casco Suomy per Loris Capirossi

Martedì 08 Febbraio 2011 12:32

Si è tenuta a Genova, a bordo della nave Fantasia ammiraglia della flotta Msc Crociere, la presentazione del team Ducati Pramac.
Paolo Campinoti e i suoi nuovi piloti, Loris Capirossi e Randy De Puniet, hanno presentato la nuova Ducati GP11 Sat che prenderà parte al Campionato del Mondo MotoGP 2011.
Alla conferenza erano presenti Claudio Domenicali, AD di Ducati Corse, e Federico Maccotta, Area Manager Lombardia di MSC Crociere.
I piloti del Pramac Racing Team sono arrivati al porto di Genova a bordo di due Ducati (Hypermotard e Monster) marchiate Pramac, con le quali si sono esibiti al fianco dell’imbarcazione MSC Fantasia prima di salire a bordo.

Loris indossava  il suo nuovo casco, modello Excel come lo scorso anno ma con delle varianti  grafiche: sono rimasti i fiori alla base del casco e le stelle con le bandiere italiana, monegasca ed europea. Il numero “65”  è giallo e ben si amalgama con i verdi , il glitter e le stelle filanti colorate che si rincorrono in circolo.
Durante la conferenza Loris Capirossi è apparso in forma smagliante ed ha dichiarato:   "Sono stato per cinque stagioni alla Ducati, ritornarci a distanza di tre anni vuol dire rientrare in una grande famiglia. Per me correre con il Pramac Racing Team vuol dire rimettermi in discussione, con la certezza di poter ottenere dei buoni risultati.
Non ci ho riflettuto un attimo quando mi è stato proposto di tornare in Ducati. Tra qualche giorno torneremo in pista, ancora più in forma, per la seconda sessione di test a Sepang. Dobbiamo migliorare sotto alcuni aspetti. Per esempio, ho trovato qualche difficoltà in frenata e nel percorrere i lunghi curvoni.
Ma già il fatto di aver migliorato i nostri tempi significa che siamo sulla strada giusta. Poi con Randy in squadra sarà tutto più facile. Tra noi c'è grande sintonia.
E' il compagno ideale per questa nuova avventura in Ducati.
La mia storia in MotoGP non è ancora finita. Penso di poter dare ancora tanto a questa categoria, indipendentemente dalle nuove regole.
   

Pagina 12 di 12